Playoff F, Gara-1: al Forum l’Aquila non vola, è assolo Olimpia

Gara-1 di Finale a senso unico. Milano approccia benissimo e non offre praticamente nemmeno un’occasione – salvo gli exploit di Shields nel quarto periodo (19 punti per lui nella frazione) – agli ospiti per evitare una vittoria legittimata dalle statistiche, ma non solo. L’Olimpia offre una prova di forza convincente e sembra dare già una prima spallata alla serie, perché impedisce a Trento di giocare la pallacanestro che più predilige e non soffre nemmeno la fantomatica difesa bianconera.

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO DOLOMITI ENERGIA TRENTINO
98
85

I 5 NUMERI DELLA SFIDA

28.6 – La percentuale al tiro dell’Aquila Trento nel primo quarto della sfida (contro il 7/15 dei biancorossi). Ciononostante gli ospiti riescono a chiudere la prima frazione in ritardo di sole tre lunghezze, anche grazie ai viaggi in lunetta concessi da una difesa milanese comunque positiva nel non concedere alcuna linea di penetrazione grazie al grande lavoro dei propri centri. Le difficoltà degli ospiti nascono anche dal fatto che l’Olimpia non concede praticamente gli spazi utili ai trentini per correre in transizione o per sfruttare evidenti mismatch atletici con Sutton e Shields. Proprio la scelta di non sfruttare gli evidenti vantaggi fisico-atletici dei propri giocatori, oltre all’insufficiente partenza di capitan Forray (che si riscatterà, in parte, nel secondo quarto con due triple) non permettono ai bianconeri di andare oltre i dodici punti realizzati nella frazione.

17 – I punti realizzati dalla coppia Bertans-Micov nel secondo quarto. Il lettone è devastante da oltre l’arco dei 6.75 (3/5) e permette a Milano di ricorrere anche al tiro dalla lunga distanza (1/3 da tre di squadra nei primi 10′). Il “professore” serbo, invece, si conferma all-around player dall’intelligenza inestimabile e porta a scuola praticamente tutta la difesa bianconera con giocate di talento e scaltrezza. Nei secondi 10′ l’Olimpia concede qualcosa in più nell’1vs1 e a rimbalzo offensivo agli ospiti, ma sale decisamente di colpi anche in fase offensiva e sfrutta al meglio tutte le incertezze bianconere per punire col tiro pesante e con la ricerca del post di Micov. I trentadue punti realizzati dai padroni di casa maturano grazie al 6/10 da tre punti di squadra ma anche all’ottima transizione e alle carenze difensive di una Trento che, almeno nei primi 20 minuti, non sembra poter mostrare la solita intensità difensiva.

1 – Il giocatore trentino che cerca di tenere a galla i suoi per impedirgli di sprofondare già nel primo tempo. Trattasi di Joao, detto “Beto”, Gomes, autore di 10 punti e 5 rimbalzi nei circa 14 minuti che coach Buscaglia gli concede sul parquet. La fotografia mimata a Micov dopo la tripla realizzata per il provvisorio 20-17 è l’unico errore della sua prima metà di gara: lo sberleffo carica ancor più un Micov che, in questi Playoff, non ha decisamente bisogno di trovare motivazioni extra per dominare. Ciò premesso, Gomes è il miglior giocatore tra le file dei trentini e, insieme a Forray (come già ricordato, due triple realizzate nei secondi 10′), si carica sulle spalle tutti i compagni e da solo realizza oltre il 33% dei 22 punti messi a referto dall’Aquila nella seconda frazione. Il problema deriva dal fatto che non viene minimamente aiutato da quelli che dovrebbero essere i giocatori chiave di questa serie, ossia Shields e Sutton.

2 – Le triple di Andrew Goudelock che spezzano il tentativo di rimonta degli ospiti a poco più di tre minuti dalla fine della terza frazione. Nel terzo quarto, infatti, Trento parte bene e ritrova anche Sutton in fase offensiva, oltre alla produzione della coppia Gutierrez-Shields, ma non riesce a contenere un Gudaitis più incisivo rispetto al primo tempo e deve assistere impotente al mini-show balistico del numero zero biancorosso. Il “mini-Mamba” piazza due triple che spezzerebbero le gambe a qualsiasi squadra italiana, non solo all’Aquila, aggiungendovi anche il floater per il vantaggio provvisorio di sedici lunghezze. Finisse oggi il campionato, quindi con vittoria biancorossa, Goudelock sarebbe uno dei principali candidati al premio di MVP della post-season di questa Olimpia: nel caso in cui vi possa sembrare un azzardo, andate a rivedervi anche come ha deciso di difendere finora nei Playoff.

51.9 – La percentuale da tre punti dell’Olimpia. Quando Milano tira così da oltre l’arco dei 6.75 è impensabile assistere a una sconfitta, specie se poi a rimbalzo è dominio delle due torri Gudaitis e Tarczewski e le forzature in fase offensiva sono limitate al minimo per una squadra che vive comunque di enormi individualità. Tra queste rientra certamente Jerrells, anche oggi un po’ corpo estraneo in un sistema che ha trovato correttivi importanti rispetto a quanto fatto vedere in stagione regolare: la tripla affrettata su cui Tarczewski lavora benissimo a rimbalzo offensivo, è abbastanza emblematica. Fondamentale, in questa percentuale, il pieno recupero di Goudelock come primo terminale offensivo e tiratore in catch-and-shoot (6/10 da tre per lo zero in maglia biancorossa).

Photo Credits: Stefano Gariboldi (qui la sua pagina Facebook)

@ Mediolanum Forum – Assago (MI)

Parziali: 15-12; 32-22; 23-18; 28-33.

EA7 Emporio Armani Milano: Goudelock 23, Micov 16, Vecerina n.e., Pascolo 2, Tarczewski 14, Kuzminskas 5, Cinciarini 6, Cusin n.e., Abass n.e., Bertans 9, Jerrells 10, Gudaitis 10. Coach: Simone Pianigiani.

Dolomiti Energia Trentino: Franke 11, Sutton 8, Silins, Forray 11, Conti n.e., Flaccadori n.e., Gutièrrez 6, Czumbel n.e., Gomes 10, Hogue 8, Lechthaler, Shields 31. Coach: Maurizio Buscaglia.

TABELLINO COMPLETO

MILANO NUMERI DELLA PARTITA TRENTO
23 – Goudelock  PUNTI Shields – 31
9 – Tarczewski  RIMBALZI Sutton – 7
 5 – 2 giocatori ASSIST Shields 5
 1 – 2 giocatori  STOPPATE Silins – 2
 27 – Tarczewski  VALUTAZIONE Shields – 31
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...